Cosa significa ADHD

Cosa significa ADHD

ADHD è l’acronimo di Attentino Deficit Hyperactivity Disorde , Disturbo da deficit di attenzione ed iperattività.

Si tratta di un disordine dello sviluppo neuropsichico caratterizzato dall’incapacità a mantenere l’attenzione prolungata, dall’incapacità di gestire l’impulsività e l’iperattività.

Solitamente i genitori di bambini con ADHD si trovano in grande difficoltà nella gestione dei propri figli perché qualsiasi cosa gli venga detta ..non funziona!

Tanta frustrazione perché a scuola le maestre si lamentano di non saper gestire vostro figlio, perché voi stessi che siete i genitori vi sentite stanchi, increduli dei ripetuti atteggiamenti non appropriati del piccolo, ma se avete già capito di cosa si tratta siete a buon punto perché adesso potrete migliorare la situazione.

Vediamo qualche sintomo caratteristico: la Disattenzione, il bambino non riesce a prestare attenzione e commette errori nei compiti scolastici, o in altre attività.

Spesso ha difficoltà nel terminare i compiti di scuola, lavoretti domestici, perde il focus e si distrae molto facilmente.

Spesso ha difficoltà nell’organizzarsi, nel portare materiali scolastici in ordine, è disorganizzato, poca capacità di organizzare il tempo, non rispetta le scadenze.

L’iperattività : solitamente il bambino si muove continuamente sulla sedia, agitandosi con mani e piedi. A scuola non riesce a stare per molto al suo posto, si alza con qualsiasi pretesto, anche in modo maldestro..magari facendo cadere la roba sul banco del compagno.. il suo atteggiamento non è adeguato al contesto.

Quando gioca, corre e salta in modo eccessivo, ha difficoltà a giocare in modo tranquillo, agisce come se fosse spinto da un motorino e per questo è difficile stargli dietro.

È impulsivo, ha difficoltà ad attendere il proprio turno.

Se siete genitori e notate questi atteggiamenti in vostro figlio, ( solitamente sono un po’ tutti presenti) non continuate a brontolarli perché aumenterete la sfiducia in loro stessi e abbasserete la loro autostima senza risolvere il problema.

Rivolgetevi invece a qualcuno che possa suggerirvi un programma di sostegno e di miglioramento.

Torna alle News